TAG: Sicurezza

pag 3 di 8

Il Firmware BlackBerry 7 riceve la certificazione di sicurezza Common Criteria EAL4+

RIM sa come corteggiare le organizzazioni che si basano sulla sicurezza nella trasmissione dei dati. Di recente RIM ha ricevuto la certificazione Common Criteria per il proprio firmware BlackBerry 7 perche' soddisfa i criteri di sicurezza per la valutazione di livello di affidabilità (EAL) 4 +. EAL è una classifica da 1 a 7, ma un numero più alto non significa necessariamente che è più sicuro. Infatti il TOE (Target of Evaluation) è stato oggetto di una verifica piu' ampia e profornda.

Le aziende possono ora implementare i dispositivi BlackBerry con fiducia sapendo che il firmware BalckBerry 7 ha ricevuto questa certificazione di sicurezza che coinvolge gli smartphone BlackBerry Bold 9900, BlackBerry Torch 9810, BlackBerry Torch 9860 e BlackBerry Curve 9360. Nel resto dell'articolo il comunicato stampa completo.

Aprire porte e cancelli con la chiave elettronica NFC

Nei scorsi giorni, RIM ha siglato una nuova partnership con la svedese Assa Abloy per la tecnologia NFC capace di aprire le serrature di porte e portoni di box. Per chi non la conoscesse, Assa Abloy è leader mondiale nei sistemi di chiusura ed apertura delle porte adatti a soddisfare ogni requisito di sicurezza, protezione e comfort dell'utilizzatore. E' un punto di riferimento per il mercato italiano di tutti i marchi che fanno parte del gruppo come: Abloy, Corbin, Corni, Eff-Eff, Keso, Mab, Nuova Feb e Yale.

Abilitato su smartphone BlackBerry Bold 9900 e BlackBerry Curve 9360, Assa Abloy ha confermato che sta lavorando con RIM per sviluppare una tecnologia che permette al NFC di essere utilizzato come una chiave magnetica. Questo consente agli utenti BlackBerry di accedere a centri aziendali utilizzando solo il proprio telefono sostituendo i badge di accesso tradizionale. Con questa tecnologia si potrebbero aprire porte di garage e portoni di entrata di palazzi residenziali.

Tags: Sicurezza , nfc

BlackBerry Protect, uso piu' semplice e grafica rinnovata

Una delle applicazioni secondo noi piu performanti e ben riuscite di RIM é il BlackBerry Protect. Questa applicazione ci permette di fare i backup del nostro dispositivo senza l'utilizzo del computer, oltre a questo ci é possibile visualizzare la posizione del device, e in caso di furto o smarrimento possiamo far partire una suoneria molto alta, possiamo bloccare con una password il blackberry e far visualizzare un messggio con le informazioni per la restituzione oppure possiamo fare direttamente il wipe del dispositivo eliminando tutte le nostre informazioni.

 

La parte fondamentale di Blackberry Protect era però forse anche la piu scomoda, infatti l'interfaccia via web ovvero il pannello di controlli che ci permette di monitorare il nostro BlackBerry, non era semplicissima da usare ma sopratutto non era intuitiva. Da oggi lo è.

 

RIM concede al governo indiano di monitorare i messaggi scambiati tra smartphone BlackBerry

Il Wall Street Journal conferma come RIM ha recentemente deciso di facilitare il controllo da parte delle autorita' indiane per i messaggi scambiati tra smartphone BlackBerry. Come ricordiamo da un nostro articolo, e' quasi un anno che l'India chiede a RIM di avere la possibilita' di monitorare i messaggi scambiati tra palmari BlackBerry nel suo territorio.

RIM ha concesso al governo indiano la decrittazione delle comunicazioni che circolano su BlackBerry creando una struttura ad hoc a Mumbai per affrontare le specifiche richieste delle autorità locali. Tuttavia, mentre l'India ha preso atto degli sforzi di RIM, si preferisce procedere con la decodifica dei messaggi in modo autonomo ed indipendente senza l'aiuto del produttore di smartphone canadese. Questo per quanto riguarda il servizio BIS, mentre per le comunicazioni tramite smartphone che si appoggiano ad un servizio BES ancora non e' stata trovata una soluzione.

Crackare la password del BlackBerry, un'azienda russa mette in crisi la sicurezza del BlackBerry

L'azienda russa Elcomsoft ha recentemente annunciato la nuova versione del suo software - denominato "Elcomsoft Phone Password Breaker" - che promette di poter crackare la password dei palmari BlackBerry. In particolare il Password Breaker di Elcomsoft e' in grado di estrarre - sarebbe meglio dire "indovinare" - la password del dispositivo BlackBerry tirando a indovinare tra milioni e milioni di combinazioni. Operazione denominata tecnicamente "brute force" o attacco di "forza bruta".

C'e' un requisito affinche' il Password Breaker possa essere applicato e cioe' che l'utente abbia abilitato la protezione appunto tramite password dei file contenuti nella memoria esterna microSD. Senza di questa il crack non ha alcuna possibilita' di essere messo in atto. E' importante sapere che questo successo arriva comunque dopo ben 12 anni di tentativi e a questo punto la palla passa in mano a RIM per mettere a posto le cose con un prossimo aggiornamento.

 

India, il governo indiano minaccia di bloccare i servizi RIM BlackBerry per un anno

Il governo indiano minaccia RIM di sospendere i servizi BlackBerry in India per quasi un anno. Questo perchè l'India ha chiesto di poter aver accesso alla chiave del BlackBerry Messenger e dei messaggi email per poterli avere in formato leggibile. La risposta di RIM non si è fatta attendere ed ha confermato che a breve sarà in grado di dare una soluzione a questa richiesta.

Stando a fonti del quotidiano online The Hindu, RIM ha ideato una soluzione per intercettare il BBM ed i messaggi di posta elettronica. I dati intercettati saranno in forma leggibile, permettendo ai governi di monitorare facilmente le conversazioni degli utenti.

Software BlackBerry Gratis - BlackBerry Protect, protezione totale del BlackBerry si aggiorna alla versione 1.0.10.50

Per chi ancora non lo conoscesse, il BlackBerry Protect è un'applicazione gratuita in grado di proteggere le informazioni in caso di perdita dello smartphone BlackBerry. Sviluppata da RIM, mette a a disposizione di tutti gli utenti privati che utilizzano i palmari BlackBerry con il servizio BIS uno strumento per bloccare, individuare o cancellare i dati dal vostro smartphone ovunque siate in caso di furto o smarrimento. Potete anche scegliere di eseguire il backup dei dati importanti in modalità wireless ed in automatico tra giornalmente, settimanalmente o mensilmente.

RIM ha aggiornato di recente il BlackBerry Protect rilasciando la versione 1.0.10.50 della quale non è conosciuto il changelog anche se è lecito pensare che diversi bug siano stati risolti grazie alle segnalazioni dei vari utenti. Per leggere la nostra recensione vai a questo indirizzo.

Software BlackBerry - FiLo, proteggere i dati in memoria da occhi indiscreti sul BlackBerry

Al giorno d'oggi siamo abituati a salvare foto, documenti importanti, personali e confidenziali nel nostro smartphone BlackBerry per averli sempre a portata di mano. Proteggere tutte queste informazioni in modo sicuro è sempre molto importante sia per gli utenti privati che quelli business.

Oggi è possibile con FiLo creata da FiLo Development che lavora in modo molto user-friendly, dando il 100% di protezione dei dati personali contenuti nel palmare BlackBerry con lo sforzo di pochi click. L'applicazione è in grado di proteggere un file o gruppo di file presenti nella memoria esterna microSD che possono essere foto, tutti i tipi di documenti, file video, musica, note vocali e molto altro ancora.

Android ed Apple iPhone come soluzioni mobili sicure? No grazie, meglio un palmare RIM BlackBerry

Ogni volta che sentiamo che alcune aziende stanno cercando di sostituire i palmari BlackBerry RIM dei propri dipendenti con dei dispositivi Android ed iPhone Apple ci chiediamo se realmente quest'ultimi sono delle valide alternative. Al primo posto negli obiettivi di un'azienda dovrebbe esserci la sicurezza. Cosa che viene spesso disattesa. Il piu grande pericolo non sono gli impiegati delle aziende, ma strano a dirsi i vertici piu alti rappresentati dai manager fino addirittura ad arrivare agli amministratori delegati.  Quali sono i pericoli per la sicurezza che si nascondono dietro agli Apple iPhone a Android? E' motlo semplice. Per i primi (iPhone) si chiama "jailbreaking" e per i secondi (Android) si chiama "accesso root".

Nel caso in cui non si avesse familiarità con la parola “Jailbreaking” relativa ad un determinato dispositivo mobile la spiegazioni è molto semplice. E' la possibilità, utilizzando un programma di utility o seguendo una semplice procedura dettagliata, di avere dei privilegi come quelli di usare alcune funzioni del palmare in questione altrimenti bloccate. Generalmente il jailbreaking permette di installare applicazioni di terze parti non approvate dall'Apple Store ufficiale. Per quanto riguarda i palmari Android invece e' anche qui possibile ottenere un accesso completo al sistema tramite la procedura per ottenere un accesso privilegiato ai file di sistema. Si parla tecnicamente di ottenere i privilegi di "root". Attualmente questo è possibile in tutti i dispositivi iPhone ed Android in un modo piuttosto semplice essendo disponibili su internet degli strumenti che fanno tutto il lavoro anche per chi non e' avvezzo a operazioni troppo tecniche. Il problema non si pone tanto nel fatto che il manager di un'azienda si possa mettere a fare un'operazione illecita di questo genere, ma piuttosto nel fatto che in caso di smarrimento del proprio palmare iPhone o Android qualsivoglia ragazzzino puo' divertirsi ad ottenere l'accesso a tutto il contenuto del dispositivo e pertanto ad informazioni aziendali riservate.

Il Sudafrica chiede aiuto a RIM per monitorare la criminalita' locale e intercettare i messaggi del BlackBerry Messenger

Il BlackBerry Messenger torna ancora ad essere materia di discussione per la sicurezza nazionale. Dopo i casi di Arabia Saudita e Regno Unito tocca questa volta al Sudafrica dove il governo locale afferma che il famoso servizio di messaggistica istantanea di RIM è stato usato per scopi criminosi. E' stato lo stesso Ministero delle Telecomunicazioni a lanciare l'allarme sottolineando come il BlackBerry Messenger permette ai criminali di organizzarsi molto velocemente mettendo a repentaglio la sicurezza nazionale.

Il governo sudafricano ha di recente approvato una legge che obbliga tutti i cittadini a denunciare il possesso di una scheda SIM che viene tracciata in caso di attività criminosa sospetta. Il ministero in questione ha fatto sapere che intende monitorare i sistemi cifrati del BBM chiedendo a RIM di fornire le chiavi d'accesso.

pag 3 di 8