TAG: SAMSUNG

pag 1 di 4

Samsung nega interesse in RIM e nella licenza d'uso BlackBerry 10

Negli ultimi giorni sono circolate diverse voci che volevano una partnership tra RIM e Samsung.  In questo nostro articolo abbiamo sottolineato come il CEO di RIM Thorsten Heins ha confermato che si sta guardando intorno per dare “la licenza di qualcosa a qualcuno che riesca a produrre smartphone a basso costo”. Questo non vuol assolutamente dire dare la licenza del BlackBerry 10 come qualcuno ha erroneamente o volutamente interpretato.

Samsung nega interesse in RIM e nella licenza d'uso BlackBerry 10

RIM sta di fatto cercando un partner che possa produrre degli smartphone per una fascia di mercato medio-bassa con in esecuzione un OS BB10 magari con funzionalita' e caratteristiche ridotte, possiamo dire pure "lite", rispetto ai palmari di fascia alta. Magari potrebbe dare in licenza il solo BlackBerry Messenger come servizio di messaggistica istantaneo.


ChatON, servizio di messaggistica istantanea Samsung, disponibile per Android, iOS Apple e RIM BlackBerry

Dobbiamo tornare alla scorsa estate quando Samsung ha annunciato un nuovo servizio di IstantMessaging chiamato ChatON, molto simile al BlackBerry Messenger. Come avevamo anticipato in questo nostro articolo, nelle intenzioni di Samsung questo servizio sarà disponibile per molti smartphone tra cui BlackBerry portando le stesse funzionalità del BBM.

Possiamo infatti oltre ad inviare semplici messaggi di testo, creare gruppi, scambiare foto e file, tramite delle applicazioni integrate con ChatON è possibile creare semplici animazioni ed inviarle agli amici.

Tags: Chat , ChatON , RIM , SAMSUNG , iOS

RIM e Samsung citate in giudizio per l'utilizzo di emoticons sugli smartphone

Una nuova causa per la violazione di un brevetto da parte di RIM che oramai non fa più notizia. Questa volta e la Varia Holding LLC a citare in giudizio RIM e pure Samsung per l'utilizzo di emoticons sugli smartphone BlackBerry, Galaxy Nexus e Droid. Stando a quello che dice Varia Holdings LLC, la violazione di un loro brevetto e' relativa a al metodo in cui si digita una emoticons.

Dalla denuncia depositata si legge come la violazione consiste nel momento in cui “....l'utente da una modalità testuale riesce a determinare la visualizzazione di un elenco di emoticon. L'utente Visualizza un elenco di emoticon con un ambiente più user friendly da dove si possono utilizzare le emoticon nelle loro comunicazioni”.

Samsung vuole investire 1,5 miliardi di dollari nella licenza d'uso del firmware BlackBerry 10

In una giornata come quella di venerdì scorso dove alla borsa di New York si sono viste molte prese di profitto con diverse vendite, ha fatto clamore il quasi + 7% segnato da RIM. Cosa c’è dietro a questo repentino aumento ? L’agenzia di investimento BGC Partners sostiene che Samsung sta cercando di investire 1,5 miliardi di dollari per la concessione della licenza d’uso del prossimo sistema operativo BlackBerry 10.

Samsung pronta ad investire 1,5 miliardi di dollari nella licenza dìuso del firmware di RIM BlackBerry 10

Alcuni rumors confermano come in Samsung siano molto spaventati dalla recente acquisizione di Motorola da parte di Google. La conseguenza di questa acquisto – a lungo termine – potrebbe essere la mancanza di concedere aggiornamenti del sistema operativo Android a tutti quei produttori di cellulari e palmari che ne hanno fatto il proprio firmware. Di fatto, tra qualche tempo, Android potrebbe essere un OS esclusivo per la sola Motorola.

Tags: BB10 , SAMSUNG

RIM BlackBerry sale in borsa su voci di acquisto da parte di Samsung

Nella giornata di ieri le azioni di RIM BlackBerry sono salite alla Borsa di New York di oltre 8 punti percentuali sulla scia di voci che ne vorrebbero l'acquisizione da parte della Samsung Electronics Co. Non e' la prima volta che a RIM viene accostato il nome di Samsung. Come abbiamo gia' spiegato in un nostro precedente articolo, Samsung ed HTC hanno chiesto a RIM la licenza d'uso del prossimo firmware BB10.

In una possibile acquisizione di RIM e' Samsung che ne trae il maggior vantaggio in quanto – secondo diversi analisti di Wall Street - non ha alcun valido sistema operativo per smartphone e sempre di più rivende propri prodotti supportati da OS di terze parti come Android e Windows Phone.

pag 1 di 4