pag 6 di 1015

Instant, monitorare quanto usiamo il BlackBerry 10

Vuoi sapere quanto utilizzi il tuo smartphone BlackBerry ? Ti sei mai chiesto quanto tempo passi sul tuo device BB 10 ? Instant è un'applicazione sviluppata da Emberify che ci aiuta a verificare quanto usiamo ogni giorno il nostro palmare BlackBerry 10 indicandoci i minuti  e fornendoci una grafica settimanale. Ricco di informazioni con Instant sarà possibile monitorare il tempo che passiamo ad utilizzare il nostro smartphone.

Instant, monitorare quanto usiamo il BlackBerry 10

Lavorando in background, Instant sarà capace di registrare l'uso che faremo del nostro palmare BlackBerry 10 per poi trasmetterci uno storico sull'utilizzo giornaliero e settimanale. Una volta avviato possiamo impostare il tema chiaro o scuro.


WhatsApp per BlackBerry 10, disponibile la versione beta 2.12.43.2

WhatsApp è un'applicazione gratuita per smartphone BlackBerry 10 che funziona da piattaforma cross-messenger per rimanere in contatto e chattare con utenti ed amici che hanno smartphone Android, Windows Phone ed Apple iPhone. Con WhatsApp possiamo anche inviare video ed audio il tutto gratuitamente ed incluso nella propria tariffa flat. Inoltre possiamo impostare il nostro status sociale con lontano, occupato etc.potendo inviare delle emoticons come siamo abituati a fare con il BlackBerry Messenger.

WhatsApp per BlackBerry 10, disponibile la versione beta 2.12.43.2

WhatsApp propone un aggiornamento alla versione beta 2.12.43.2 per smartphone BlackBerry 10 con la quale intende risolvere e fissare diversi bug della versione precedente come vedremo nella changelog completa.

John Sims lascia BlackBerry. Carl Wiese nuovo responsabile vendite globali

BlackBerry ha annunciato la nomina di Carl Wiese ia President, Global Sales. Questi sarà responsabile della strategia go-to-market di BlackBerry e delle attività di vendita globali della società al fine di poter guidare la crescita come tutti noi speriamo. Wiese si unisce a BlackBerry arrivando da Cisco dove ha trascorso più di un decennio in posizioni di leadership di alto livello e più recentemente come Senior Vice President dirigendo le vendite e la strategia go-to-market.

John Sims lascia BlackBerry. Carl Wiese nuovo responsabile vendite globali

John Chen, Chairman e CEO di BlackBerry ha confermato come "Sono lieto di dare il benvenuto da parte di BlackBerry a Carl - un leader delle vendite - per la sua entrata a capo della nostra organizzazione di vendita globale. Siamo profondamente impegnati a lavorare con i nostri clienti per portare loro le soluzioni più innovative e sicure e Carl sarà fondamentale per questo sforzo. Carl ha una vasta esperienza nel software enterprise e nelle soluzioni tecnologiche emergenti con BlackBerry che si muove verso la stabilizzazione dei ricavi per sostenere la redditività.”


Intocircuit per BlackBerry, recensione, scheda tecnica e prezzo della batteria esterna da 11200 mAh

Come ricorderete, nelle scorse settimane abbiamo avuto modo di utilizzare una power bank da 3000 mAh che abbiamo ricevuto in Redazione. La nostra attenzione a questo tipo di accessorio è diventata tale che la nostra curiosità si è spinta su un top di gamma della Intocircuit, ovvero una power bank da 11200 mAh con uscite multiple per la ricarica dei nostri terminali. Prima di cominciare con l'analisi del prodotto è doveroso confermare come le Power Bank stiano diventando un accessorio diffuso e smart dedicato a tutti gli utenti che hanno uno smartphone.

Intocircuit per BlackBerry, recensione, scheda tecnica e prezzo della batteria esterna da 11200 mAh

Facile da usare, la Power Bank è il pratico accessorio che permette di ricaricare lo smartphone in ogni situazione, semplicemente connettendo la batteria da viaggio al device. Il successo di questo tipo di accessori è dato, non solo dalla loro praticità, ma dalla compattezza e dalla funzionalità che fanno breccia nelle abitudini di molti utenti. Essendo perennemente collegati ed online con molti social network, chat ed email, sempre più spesso capita di rimanere senza batteria con il nostro smartphone che la consuma sempre più velocemente. Pertanto diventa sempre più utile e necessario avere una fonte di energia ad alta capacità.

John Chen, nessuna intenzione di vendere BlackBerry

Come abbiamo visto in passato, BlackBerry è stato oggetto di moltissime voci relative alla sua acquisizione da parte di concorrenti o aziende high tech. Questo proprio in virtù della continua diminuzione di vendite hardware. Tuttavia, stando ad una recente dichiarazione del CEO John Chen, non esistono i presupposti di una vendita. Almeno per ora.

John Chen, nessuna intenzione di vendere BlackBerry

In una recente intervista rilasciata alla CBC, John Chen ha avuto modo di fare molte considerazioni sullo stato attuale del brand canadese circa il turnaround in atto, si è soffermato sulle caratteristiche di sicurezza e privacy così come sulla produzione di smartphone BlackBerry.

BlackBerry Oslo aka Dallas a confronto con BlackBerry Passport e BlackBerry Leap

Abbiamo già avuto modo di vedere da vicino il BlackBerry Oslo grazie ad alcune immagini apparse in rete come abbiamo evidenziato in questo nostro articolo. Pertanto ci siamo resi conto del form factor di quello che in molto hanno spesso chiamato BlackBerry Passport 2 e che dovrebbe essere rilasciato molto presto dal brand canadese. Come sappiamo il BlackBerry Olso è anche conosciuto con il nome in codice di BlackBerry Dallas ed è stato catturato nuovamente in foto.

BlackBerry Oslo aka Dallas a confronto con BlackBerry Passport e BlackBerry Leap

Questa volta è assieme ad altri device del brand canadese. Infatti in questa foto potete vedere in primo piano un Blackberry Passport 'customizzato' dato che il proprietario ha cambiato alcuni elementi hardware, al centro il BlackBerry oslo aka Dallas dalle forme molto più rotonde, ed alla fine il BlackBerry Leap (anche se qualcuno potrebbe pensare che possa essere il BlackBerry Slider aka Venice).

Video, l'Internet of Things visto da BlackBerry

Nel mese di maggio dello scorso anno BlackBerry annunciò una nuova iniziativa chiamata Project Ion. Si trattava del primo passo del brand canadese in quello che si chiama Internet of Things. Cominciamo subito con il dire che nelle telecomunicazioni l'Internet delle cose (o, più propriamente, Internet degli oggetti o IoT, acronimo dell'inglese Internet of Things) è un neologismo riferito all'estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti. L'Internet delle cose è vista come una possibile evoluzione dell'uso della Rete.

Video, l'Internet of Things visto da BlackBerry

Gli oggetti si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati su sè stessi e accedere ad informazioni aggregate da parte di altri. Le sveglie suonano prima in caso di traffico, le piante comunicano all'innaffiatoio quando è il momento di essere innaffiate, le scarpe da ginnastica trasmettono tempi, velocità e distanza per gareggiare in tempo reale con persone dall'altra parte del globo, i vasetti delle medicine avvisano i familiari se si dimentica di prendere il farmaco. Insomma tutti gli oggetti possono acquisire un ruolo attivo grazie al collegamento alla Rete.

BlackBerry registra il sito androidsecured.com e androidsecured.net

Ecco una notizia che non farà altro che alimentare le voci che nelle scorse settimane hanno scosso la comunità di utenti BlackBerry. L'azienda canadese avrebbe registrato 2 nomi di dominio con la parola Android ovvero androidsecured.com e androidsecured.net. Questo risulta nel documento che troverete nel resto dell'articolo.

BlackBerry registra il sito androidsecured.com e androidsecured.net

Ora come dobbiamo interpretare queste nuove informazioni? BlackBerry è disposta a vendere la sua anima al diavolo per la commercializzazione di un dispositivo con il sistema operativo di Google? Come ricordiamo qualche settimana fa il CEO John Chen ha affermando come "se troviamo un modo per rendere Android sicuro, è qualcosa che potrò fare".

BlackBerry rilascia la versione 12.2 del BES12

Qualche mese fa BlackBerry ha rilasciato ufficialmente il BES12™: una soluzione EMM multipiattaforma di BlackBerry che gestisce in sicurezza i dispositivi di tutte le più importanti piattaforme aziendali mobile. BES12 è alla base dell’ampio portfolio BlackBerry di servizi per la sicurezza, la produttività, la comunicazione e la collaborazione aziendale che aiuterà le organizzazioni a connettere in maniera sicura i dipendenti tra di loro e con le informazioni e le macchine aziendali necessarie per svolgere il loro lavoro.

BlackBerry rilascia la versione 12.2 del BES12

Nell'occasione BlackBerry annunciò anche una nuova collaborazione con Samsung in cui il BES12 gestiva una vasta gamma di smartphone e tablet Samsung KNOX con le due aziende che avrebbero lavorato assieme per le industrie regolamentate ed i clienti governativi. Nella giornata odierna BlackBerry ha rilasciato una nuova release del proprio BES12, stiamo parlando del BES12 versione 12.2.

Luca Filigheddu, Manager Global Developer Ecosystem, lascia BlacKBerry

Luca Filigheddu, Manager Global Developer Ecosystem di BlackBerry, è un altro alto profilo che lascia l'azienda canadese. Luca ha gestito la comunità di sviluppatori BlackBerry a livello globale che comprendeva anche il programma BlackBerry Developer Group e BlacKBerry Developer Elite. Di Luca ci siamo occupati fin dal suo approdo in BlackBerry attraverso questo nostro articolo.

Luca Filigheddu, Manager Global Developer Ecosystem, lascia BlacKBerry

Entrato in BlackBerry nel luglio 2012 come un BlackBerry Developer Evangelist, successivamente è stato promosso a Capo del Developer Evangelism EMEA nel mese di agosto del 2013. Nel marzo del 2014 è diventato Manager Global Developer Ecosystem lavorando con gli sviluppatori per allineare le proprie attività e gli sforzi di sviluppo mobile con focus per gli obiettivi della società a livello mondiale.

pag 6 di 1015