RIM cede al governo indiano e installa i propri server BlackBerry a Mumbai. Nokia deve fare lo stesso

Probabilmente ricordate un nostro articolo dell'autunno scorso nel quale il governo indiano minacciava di sospendere il servizio dati BlackBerry se RIM non dava accesso al BlackBerry Messenger ed ai messaggi email. Finalmente dopo un lungo dibattito, RIM ha deciso di installare dei propri server in India attraverso i quali passera' il traffico anche di oltre 5000 aziende che utilizzano il BES.

I server sono stati ispezionati da un team di ufficiali autorizzati per il monitoraggio diretto della messaggistica in modo tale da permettere alle agenzie di sicurezza di intercettare tutti quelli che possono scatenare attacchi terroristici o organizzare gruppi che intendono minacciare l'India.

I server in questione sono piu' propriamente denominati "relay" e fanno parte dell'infrastruttura di instradamento di RIM - a sua volta chiamata BlackBerry Infrastructure (BBI) - che oramai conosciamo tutti a seguito del disservizio avvenuto nello scorso Ottobre 2011.

Questi server, collocati sul territorio indiano, permettono al governo indiano di esercitare un controllo secondo le proprie norme e leggi e di conseguenza richiedere a RIM di intercettare i messaggi che gli utenti si scambiano attraverso il BlackBerry Messenger. Unico specifico servizio che ricade al di fuori della competenza del gestore telefonico.

Riguardo invece al traffico delle email per gli utenti privati - che usano il servizio BlackBerry Internet Service (BIS) - il problema non si pone in quanto non sono criptate. Le mail criptate invece sono quelle degli utenti aziendali che usano un server BES (BlackBerry Enterprise Server) aziendale. Ma su quest'ultimo punto il governo indiano ritiene che le mail scambiate tra utenti aziendali non rappresentino un eccessivo motivo di preoccupazione dal punto di vista della sicurezza e della possibilita' di atti criminali e terroristici.

Anche Nokia cade sotto l'occhio vigile dei responsabili della sicurezza del governo indiano. Sebbene non lo abbia ancora fatto e' gia' stato deliberato dal governo indiano che se intende mantenere in vigore il proprio servizio Nokia Push Mail deve adeguarsi a quanto gia' fatto da RIM portando i propri server di smistamento del traffico dati sul territorio indiano.
 

[via]
 

Tags: Anteprime , India
comments powered by Disqus