BlackBerry PlayBook - Recensione, scheda tecnica e prezzo del tablet RIM

Il primo tablet BlackBerry PlayBook prodotto da RIM ha debuttato in Italia lo scorso 16 giugno. Come BlackBerryItalia.it abbiamo deciso di attendere un paio di mesi prima di pubblicare la nostra recensione per poter dare un’opinione il piu’ possibile precisa dopo un effettivo utilizzo prolungato nel tempo. Cominciamo con il dire che al momento il BlackBerry PlayBook e’ stato rilasciato con il solo supporto Wi-Fi a 479 euro per la versione da 16 GB, a 579 euro quella da 32GB e a euro 679 quella da 64GB.

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing

Il segmento di mercato in cui si posiziona il PlayBook – ovvero quello dei tablet – e’ al momento dominato dall’iPad di Apple e dal nutrito branco di tablet Android. RIM ha preferito farci attendere piu’ del previsto nel lancio del PlayBook perche’ ha intrapreso una nuova strada. Mentre la concorrenza ha messo in uno tablet il sistema operativo dei propri telefoni cellulari, RIM ha messo un nuovo sistema operativo chiamato QNX – di cui e’ proprietaria - conosciuto specialmente nel mondo dell’automotive perche’ muove astronavi spaziali, mezzi blindati ed e’ al centro dei sistemi informatici delle centrali nucleari. Un sistema operativo moderno, reattivo, fluido e dinamico che a breve diventera’ il nuovo sistema operativo degli smartphone BlackBerry.

All’interno della scatola troviamo tutto cio’ che ci occorre. Dai manuali per l’utilizzo, al caricatore da muro, al cavo usb per collegarlo al nostro pc per trasferire foto, musica, applicazioni oppure per aggiornare il sistema operativo con il Desktop Manager. In aggiunta troviamo anche una custodia in microfibra elasticizzata ed un panno per poter pulire lo schermo dalle nostre ditate. Non troviamo in dotazione, e pertanto lo dobbiamo acquistare a parte, un cavo HDMI per collegare il PlayBook alla televisione e riprodurre in essa quanto accade sul tablet.

 

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing


Il PlayBook – a differenza della concorrenza – ha delle dimensioni contenute di 7” che lo fanno un dispositivo facilmente trasportabile se non addirittura tascabile. E poi e’ tutto nero come la tradizione BlackBerry vuole in tutti i suoi dispositivi. Una cornice in gomma morbida e antiscivolo corre lungo tutto il perimetro mentre una fotocamera frontale da 2 MP e’ posizionata al centro in alto.

 

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing



Il retro del PlayBook e’ completamente ricoperto dalla stessa plastica antiscivolo che costituisce la cornice. Questo ci permette di impugnarlo con sicurezza e disinvoltura senza aver mai la sensazione che ci possa sfuggire dalle mani. Al centro in color argento il grande simbolo BlackBerry mentre in alto troviamo una fotocamera digitale da 5 MP.

 

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing
 

Sul perimetro nella parte alta del PlayBook troviamo i tasti +/- per il volume e tra questi due il tasto start/pause per la fruizione multimediale. Un discorso a parte merita il tasto accensione di color rosso perche’ a nostro avviso RIM doveva progettarlo meglio. E’ difficile da schiacciare perche’ e’ quasi in linea con la cornice e molte volte non si capisce se lo abbiamo premuto a dovere per avviare il PlayBook. A onor del vero in questi mesi non abbiamo mai avuto problemi e nel tempo ci abbiamo preso l’abitudine ma nei primi momenti qualche perplessita’ l’abbiamo avuta.

 

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing

 

Sempre nel perimetro della cornice in alto tutto a destra troviamo un accesso per le cuffie. Con successo abbiamo usato le cuffie del nostro smartphone BlackBerry Bold 9000 e BlackBerry Curve 8900 per ascoltare la musica dal PlayBook o per guardare un film senza distrurbare il resto della Redazione.

 

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing



Nel cornice in basso troviamo differenti uscite per poter collegare il PlayBook al caricatore da muro, alla presa usb per compiere operazioni via computer, ad un cavo HDMI per collegarlo ad esempio al televisore ed una presa per la ricarica tramite un accessorio da tavolo (questi ultimi due non inclusi nella confezione). Non troviamo nessuna possibilita’ di collegare una chiavetta usb come accade per altri tablet per il trasferimento da/per il tablet ma lo possiamo fare comodamente collegandolo al nostro pc con il cavo usb.

 

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing

 

Sempre su questa stessa parte della cornice troviamo tutto a sinistra la capacita’ in memoria del PlayBook disponibile in 3 modelli 16 GB, 32 GB e 64 GB.

 

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing



A destra e a sinistra del PlayBook troviamo un "taglio" di circa 3 cm. in verticale. Si tratta delle potenti casse del PlayBook che anche a volume massimo non distorcono il suono che rimane chiaro e nitido.

 

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing

Per essere un dispositivo tascabile non pesa poco. Anzi son ben 425 grammi con un display touchscreen (1024×600 pixel) davvero ottimo e con una reattivita’ impressionante. Inoltre possiamo girare video in Full Hd (1080p) con una ripresa ottima davvero.

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing

 

Il processore dual core e il Giga di Ram per le applicazioni, uniti alla potenza del nuovo sistema operativo Qnx, fanno girare il tutto in maniera davvero fluida e veloce. Altro punto di forza e' il multitasking ma un vero multitasking e non come quello presunto tale di altre piattaforma che lascia le applicazioni congelate fino a che non si ritorna su di esse. Con il PlayBook possiamo avviare un video e successivamente accedere ad una pagina web e poi attivare un gioco senza che nessuna delle tre applicazioni si blocchi. Anzi il tutto procede in maniera fluida ed impressionante. Anche la Suite Office completa per la gestione, modifica, creazione di file Word, Excel, PowerPoint e’ pre-caricata e merita una menzione perche’ non ha uguali con gli altri tablet della concorrenza. Ipad 2 Apple incluso !

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing


Il sistema operativo del PlayBook e’ facilmente aggiornabile via Wi-Fi direttamente dal dispositivo. L’ultimo aggiornamento alla versione 1.0.7.2670 ha portato la nuova versione di Adobe Flash 10.3 e a differenza dell’iPad di Apple possiamo fruire di tutti i siti Flash presenti sul web senza problema alcuno. La batteria, non rimovibile, garantisce un’autonomia discreta (intorno alle 10 ore) simile a quella dell’iPad 2 di Apple.

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing



Al momento al PlayBook mancano due cose: un client nativo email ed uno store che possa accontentare sia il pubblico business che quello consumer. Non temete RIM ci ha fatto sapere che entro la fine dell’estate arrivera' il suo client nativo email ed un Player Android capace di far girare tutte le applicazioni dell’Android Market all’interno di un emulatore.

Tablet BlackBerry PlayBook RIM, la nostra recensione e unboxing

In conclusione si tratta di un tablet che al momento ha mostrato in parte le sue potenzialita’ e che aspetta di essere sfruttato a dovere con il prossimo aggiornamento firmware previsto per fine settembre che si annuncia ricco di novita’. Nel frattempo se avete da poco acquistato il PlayBook o ne avete l'intenzione le seguenti guide BlackBerry PlayBook possono fare al caso vostro:


 

comments powered by Disqus