L'agenzia tedesca per la sicurezza IT individua punti critici nel sistema operativo iOS di Apple iPhone. I palmari BlackBerry di RIM i piu' sicuri al Mondo.

Al giorno d'oggi il consumatore medio non ha a cuore la sicurezza dei propri dati sensibili, ma lo sara' entro i prossimi 5 anni. Non si passa settimana senza leggere una storia sul governo cinese o di qualche gruppo di hacker che hanno cercato di accedere ai dati privati di una persona fisica. Nei prossimi anni gli smartphone diventeranno sempre più onnipresenti contenendo moltissimi informazioni private sull'utilizzatore che, prima di procedere all'acquisto del palmare, dovra' affidarsi alla piattaforma che permette la maggiore protezione contro malware e furto di dati personali. Al giorno d'oggi tutto questo è garantito senza ombra di dubbio dalla piattaforma BlackBerry.

Recentemente, l'ufficio federale tedesco per la sicurezza informatica ha avvertito che cliccando su un file infetto PDF è sufficiente per infettare il dispositivo mobile con malware all'insaputa dell'utente. Questo accade su diverse versioni del sistema operativo iOS di Apple. Una dichiarazione fatta per avvisare su come i criminali informatici possono accedere a informazioni riservate come password, dati bancari online e email su diversi milioni di iPhone.

Questa dichiarazione e' successiva alla violazione da parte del gruppo di hacker Anonymous di uno dei server di Apple capace di rubare circa 27 nomi utente e password disponibili a questo indirizzo.  La cosa più interessante è capire come la squadra di hacking è riuscita a incidere il servizio iCloud di Apple. Dopo la mappatura della loro rete interna hanno preso il ​​loro codice sorgente e la password del database. Un problema limitato al momento per Apple visto che il servizio di iCloud e' al momento poco utilizzato ma che puo' diventare un boomerang se violato quando sara' più popolare.
 

 

Tags: Sicurezza
comments powered by Disqus