BlackBerry ribadisce il proprio impegno per la sicurezza e la privacy dei clienti

BlackBerry ribadisce il proprio impegno per la sicurezza e la privacy dei clienti

Dato che ci stiamo preparando a chiudere il 2016, BlackBerry ha pensato bene di chiarire alcuni punti dopo tutto quello che sta accadendo con l'hardware, le voci dei server BBM trasferiti in Indonesia e molto altro ancora. L'ultima precisazione ci arriva dal Chief Security Officer di BlackBerry, David Kleidermacher, che ha ribadito l'impegno di BlackBerry per la sicurezza e la privacy dei clienti. In un lungo post, Kleidermacher espone tutto quello che BlackBerry ha fatto nel corso dell'anno per sostenere i loro sforzi di sicurezza e privacy. Nel corso dell'articolo troverete un piccolo estratto dal post che mette in evidenza il loro impegno per arrivare ad avere più di 80 certificazioni di sicurezza, governative e NATO, la convalida FIPS, certificazioni CAPS e molto altro ancora.


L'impegno di BlackBerry

BlackBerry è stata coerente nelle sue politiche verso il diritto umano alla privacy e al garanzia di tale protezione si manifesta nella sua tecnologia. Non abbiamo backdoor nei nostri prodotti e abbiamo sempre negato l'accesso ai nostri server. Siamo rimasti fermi contro le agenzie, come il governo del Pakistan, che l'anno scorso ha chiesto il libero accesso ai nostri server.

Siamo sempre stati aperti e trasparenti su queste politiche. Discutiamo regolarmente la nostra sicurezza sul nostro blog e spesso rispondiamo alle domande dei media. Abbiamo anche pubblicato i dettagli della nostra implementazione di sicurezza per il BBM Enterprise.

BlackBerry riconosce le minacce per la privacy degli utenti e si impegna alla libertà di espressione e l'uso della crittografia come uno strumento per aiutare gli utenti a realizzare questa libertà. Stiamo applicando il nostro impegno alla privacy e la competenza per garantire la sicurezza degli utenti negli oggetti collegati, tra cui auto a guida autonoma collegate, dispositivi medici wireless e molto altro ancora.

A differenza di molte altre aziende della Silicon Valley, non abbiamo mai - né potremo mai - monetizzare la tratta di informazioni personali dei nostri clienti.

BlackBerry applaude gruppi come Amnesty International e la Electronic Frontier Foundation per unire il nostro impegno costante per fornire migliori strumenti di sicurezza e di guida di trasparenza - e per lavorare per proteggere meglio la privacy degli utenti. Tuttavia, incoraggiamo queste organizzazioni a sviluppare processi multi-stakeholder con gli standard di fiducia aperti. Incoraggiamo anche loro di espandere la loro attenzione al di là della messaggistica per includere i social network, la condivisione di foto, le e-mail e altri servizi di informazione privata dove la sorveglianza, la trasparenza, la fiducia e la crittografia sono gravemente carenti.
comments powered by Disqus