BlackBerry DTEK60, prime impressioni

BlackBerry DTEK60, prime impressioni

Il BlackBerry DTEK60 è il secondo dispositivo Android della serie DTEK creato dal brand canadese. Con l'annuncio del DTEK50, dobbiamo ammettere che l'interesse per questo smartphone era piuttosto basso. Ma la notizia dell'arrivo del DTEK60 ha iniziato a suscitare curiosità ed interesse anche per le specifiche molto superiori rispetto al DTEK50. Dopo un primo periodo di utilizzo del DTEK60, non ancora sufficiente per una recensione completa, possiamo condividere alcuni pensieri iniziali su questo device. Come previsto, il sensore di impronte digitali porta una sicurezza aggiunta per sbloccare il telefono, per accedere al Gestore di Password e anche per fare acquisti con Android Pay.

Impressioni hardware

A prima vista il DTEK50 ed il DTEK60 sembrano due smartphone identici. Infatti le immagini che troverete in rete non danno giustizia all'ultimo nato in casa BlackBerry. Siamo sicuri che per tutti noi utenti sarebbe difficile distinguere a prima vista il DTEK60 dal DTEK50. Essendo realizzato da TCL, entrambi i dispositivi condividono molte cose dal punto di vista estetico. Quello che cambia è l'hardware con il DTEK60 che ha molta più qualità.

Guardando il DTEK60 appoggiato sul tavolo, ci si rende conto che lo schermo da 5,5 pollici non ha esattamente un aspetto curvo ed, una volta in mano, ci si rende conto che non è esattamente curvato come tutti gli altri device. Al contrario, lo schermo antigraffio e resistente alle sbavature tende verso il basso leggermente sui lati per dare l'aspetto visivo di essere curvo. Ricordiamo che lo schermo ha una risoluzione 2560 x 1440 AMOLED e 534PPI ed anche sotto la luce del sole si difende bene.

BlackBerry DTEK60, prime impressioni

Da segnalare il led delle notifiche che, udite udite, è ritornato rosso. Sì, avete capito bene, il led delle notifiche non è più bianco ma rosso. Per i vostri selfie, si dispone di una fotocamera da 8 megapixel a fuoco fisso molto capace che supporta la registrazione video 1080p a 30 fps e dispone di un flash.

Appena tolto dalla scatola, la cosa che si nota fin da subito è il peso del DTEK60. La differenza tra il DTEK50 ed il DTEK60 è che quest'ultimo ha un peso maggiore di 30 grammi, ovvero 135 grammi contro 165 grammi. La differenza si sente tutta e si ha la sensazione di avere in mano un device di qualità.

Sul lato destro abbiamo i tasti multimediali assieme al tasto di convenienza che può essere impostato per lanciare l'applicazione che più utilizziamo. Tutto in basso sul fondo troviamo la presa per le cuffie con l'aggiornamento della presa USB Type-C. Assieme a tutto questo troviamo anche uno dei due altoparlanti. L'altro è tutto in alto ed il sonoro, almeno per il momento, sembra discreto.

BlackBerry DTEK60, prime impressioni

Capovolto il dispositivo, sul retro notiamo il logo BlackBerry con una fotocamera da 21 megapixel con Auto-Focus, Dual-Tone Flash, HDR, registrazione video 4K a 30 fps e messa a fuoco automatica. Tutte cose molto belle sulla carta ma che bisogna mettere alla prova per un responso definitivo.

Sul davanti del DTEK60 trovano una nuova aggiunta. Si tratta di un sensore di impronte digitali. Come previsto, il sensore di impronte digitali porta un'aggiunta alla sicurezza per sbloccare il telefono, per accedere alla Gestione Password e anche per fare acquisti con Android Pay. È possibile aggiungere fino a cinque impronte digitali che vengono memorizzate e criptati attraverso il software e, dai nostri test, il riconoscimento è piuttosto veloce.


Anche in questo caso, come per il DTEK50, sul lato sinistro del DTEK60 troviamo il pulsante di alimentazione, ma questo è anche il luogo dove si trovano la slot per la microSD e la Nano SIM. Se andate verso l'alto troverete il jack delle cuffie.

Impressioni software

Quando si tratta di software, BlackBerry si è tenuta coerente su tutta la linea dal Priv al DTEK50 fino a quest'ultimo DTEK60. Il DTEK60 ha in esecuzione Android 6.0.1 Marshmallow e come previsto, BlackBerry è una delle poche aziende che di mantiene al passo con il rilascio delle patch di sicurezza dell'OS di Google.

Detto questo il DTEK60 offre un processore Snapdragon 820 e 4GB di RAM che permettono un utilizzo fluido e senza balbettii quando si aprono le applicazioni e tutto sembra andare per il verso giusto. Inoltre, sempre per un discorso software e di sicurezza, è ritornato la Password Immagine che non è presente nel DTEK50. Pertanto a livello di sicurezza possiamo contare sul sensore di impronte digitali e sul ritorno della Password Immagine.

BlackBerry DTEK60, prime impressioni

Prime conclusioni

In questo momento, la prima impressione è che il DTEK60 ha un pacchetto software ed hardware abbastanza completo. Come abbiamo detto anche in passato, l'esperienza BlackBerry Android è stato perfezionato e migliorato ma deve continua a migliorarsi. Siamo al terzo dispositivo Android ma ancora la strada è in salita per farsi spazio in questo segmento. Ad ogni modo un giudizio definitivo sarà dato prossimamente anche per quanto riguarda la batteria che non sembra essere così performante come ci aspettavamo. Nel frattempo chi desidera procedere all'acquisto segnaliamo che il DTEK60 è disponibile a questo link presso ShopBlackBerry.com a circa 580 Euro con in regalo una custodia in pelle ed una presa per la carica rapida.

comments powered by Disqus