BlackBerry DTEK50, recensione, scheda tecnica e prezzo

BlackBerry DTEK50, recensione, scheda tecnica e prezzo

Il rilascio del BlackBerry Priv - recensione disponibile a questo indirizzo - non è stato altro che la prima esperienza del brand canadese in ambito Android. Una esperienza che non ha dato i risultati sperati. Nonostante le prime ottime recensioni, il prezzo di vendita troppo alto ha bocciato fin da subito questo device. Con il DTEK50, BlackBerry cerca di farsi spazio nella fascia medio bassa con il secondo smartphone Android-powered che offre funzionalità di sicurezza e connettività unici. Con il BlackBerry DTEK50 si cerca un equilibrio tra hardware e prezzo per potersi muovere all’interno di un ambito dove i consumatori sono molti attenti a quello che devono spendere per avere uno smartphone. Proprio per questo, BlackBerry ha pensato di affidare la produzione alla TCL Corporation. Ai più non dirà nulla ma facciamo presente che si tratta di un’azienda cinese produttrice di smartphone che da anni ha acquisito il marchio francese Alcatel. Infatti il BlackBerry DTEK50 non è altro che l’Alcatel Idol 4. In sostanza BlackBerry fa mettere il proprio marchio ed il proprio software BlackBerry Hub+ Suite su smartphone Android prodotti dalla TCL.

Andando a vedere da vicino il DTEK50 la prima cosa che notiamo è la mancanza di peso. Con soli 135 grammi il BlackBerry DTEK50 è lo smartphone più leggero che BlackBerry offre attualmente nella propria line up. Inoltre, è anche il più sottile attestandosi a 7,4 millimetri di profondità. A tal proposito, ma lo vedremo più avanti, forse era meglio avere un device un pò più pesante ed un pò più grosso ma con una batteria più potente e grande.

BlackBerry DTEK50, recensione, scheda tecnica e prezzo

Lo schermo touchscreen da 5.2 pollici e risoluzione da 1920x1080 e 424ppi presenta dei colori belli e vivaci. Le icone oppure i testi visti da vicino sono belli nitidi ed i colori non sfumano. Anche alla luce del sole il DTEK50 si difende bene con uno schermo molto luminoso e chiaro.

Davanti notiamo i sensori di luce di prossimità e ambientale, nonché la fotocamera frontale da 8 megapixel ed una luce di notifica. Proprio su questo punto vogliamo sottolineare che non è un led di notifica e l'unico colore che si vedrà produrre è il bianco. Pertanto, chi si era abituato ad una luce rossa quando riceveva un messaggio oppure una notifica non sarà soddisfatto con il DTEK50.

BlackBerry DTEK50, recensione, scheda tecnica e prezzo

Sulla parte anteriore notiamo il duplice altoparlante ed il doppio microfono integrato. Sul lato destro, notiamo i pulsanti di volume su e volume giù anche se non sono separati. Ci spieghiamo meglio. Si tratta di un unico pulsante. Quindi dobbiamo essere precisi quando si desidera alzare oppure abbassare il volume. Su questo lato si trova anche il tasto di convenienza totalmente personalizzabile che fornisce l'accesso rapido alle applicazioni più utilizzate e a molto altro ancora. Inoltre, sotto il tasto convenienza c’è lo spazio per la nano SIM e la slot per la micro SD espandibile fino a 2 TB.

BlackBerry DTEK50, recensione, scheda tecnica e prezzo

Sul lato sinistro del DTEK50 troviamo il tasto di accensione. In alto a sinistra è posizionato il jack cuffie  da 3,5 mm mentre nella parte inferiore del dispositivo a sinistra troviamo l’ingresso per la ricarica MicroUSB 2.0.

BlackBerry DTEK50, recensione, scheda tecnica e prezzo

Qualcuno potrà obiettare che ancora una volta troviamo la MicroUSB e non la USB-C. Purtroppo BlackBerry desiderava presentarsi con un device di basso costo ed alcune scelte sono obbligate.

BlackBerry DTEK50, recensione, scheda tecnica e prezzo

Nella parte inferiore il BlackBerry DTEK50 presenta il logo del brand canadese ed è l’unico punto in cui lo troviamo. Questo al contrario della tradizione BlackBerry che vedeva il nome ed il marchio ben stampato sulla livrea dei suoi device. Con questo smartphone il marchio BlackBerry - e non il nome - sono stampati sulla cover posteriore di colore grigio carbonio che circonda il dispositivo insieme agli inserti cromati e a dei bordi smussati. A tal proposito affermiamo che il grip che ha questa cover è molto buono. I bordi hanno una buona consistenza gommosa che aiuta la presa mentre il soft touch posteriore fa il resto. Di fatto non abbiamo il medesimo grip del Priv che sembra quasi ‘incollarsi’ in mano ma non siamo distanti. Sul retro troviamo anche la fotocamera da 13 MP che vanta buone caratteristiche per catturare i nostri momenti migliori.

BlackBerry DTEK50, recensione, scheda tecnica e prezzo

Lo abbiamo detto all’inizio, con il DTEK50 BlackBerry ha cercato di trovare un equilibrio tra l’hardware ed il prezzo di vendita cercando di posizionarsi con uno smartphone considerato 'mid-range' quando si tratta di specifiche tecniche. Pertanto non tutte le specifiche sono di punta ma nel complesso il pacchetto offerto non è molto lontano dal prezzo che si paga. Forse era meglio posizionarsi un 50 euro al di sotto ma sappiamo bene che BlackBerry, da questo punto di vista, è sempre stata abbastanza lontana dalla realtà del mercato.

Nel novembre 2015, quando fu rilasciato il Priv, in molti abbiamo sottolineato come le applicazioni BlackBerry erano poco equilibrate e miscelate all'interno dell'OS Android. Da allora, però, BlackBerry ha avuto la possibilità di migliorare il proprio software all'interno di Android e con il rilascio del DTEK50 notiamo una maggiore raffinatezza ed un migliore coinvolgimento.

BlackBerry DTEK50, recensione, scheda tecnica e prezzo


Un discorso particolare merita il BlackBerry Hub. Quando fu rilasciato il BlackBerry Priv, l’Hub presente in quello smartphone era, per usare un eufemismo, molto acerbo. Tanta strada nello sviluppo è stata fatta da allora tanto che la BlackBerry Hub Suite+ è disponibile per tutti gli smartphone Android ed è diventata uno strumento insostituibile per consolidare tutti i messaggi nello stesso posto. Inizialmente l'Hub supportava email, Twitter, Facebook, SMS, segreteria, LinkedIn e BBM ma con vari aggiornamenti si sono aggiunti WhatsApp, Slack, Instagram, Viber, Pinterest, Messenger e molto altro ancora.

Possiamo dire che, anche attraverso gesture come il 'pinch per filtrare' l’esperienza per l’Hub comincia ad assomigliare sempre più a quella che conosciamo e che abbiamo con l’OS BB10. Il BlackBerry Hub include anche la possibilità di definire i colori di account, personalizzare risposte rapide, visualizzazione per conversazione, la possibilità di mostrare inviato e archiviato nei messaggi di posta elettronica, e, naturalmente, la possibilità di cancellare il messaggio solo su Hub o su Hub e server. Inoltre, è ancora possibile scaricare automaticamente le immagini e impostare avvisi personalizzati per i diversi contatti e messaggi in base a regole definite dall'utente. Ultimo ma non meno importante, l'opzione di trascinare dall’alto tutti gli appuntamenti del calendario per la visualizzazione rapida o anche per aggiungerne altri.

Tutto sommato, il BlackBerry Hub è davvero impressionante anche su uno smartphone Android.

BlackBerry DTEK50, recensione, scheda tecnica e prezzo

Altra ‘chicca’ molto interessante è la tastiera intelligente e predittiva di BlackBerry installata sul DTEK50. Questa fa parte della Suite di applicazioni BlackBerry e per chi ha utilizzato uno smartphone BB fin dal rilascio del BlackBerry 10, la tastiera predittiva risulta essere familiare. Essa impara e fornisce suggerimenti durante la digitazione. Scorrendo in orizzontale da destra verso sinistra in qualsiasi punto della tastiera si cancella quanto precedentemente digitato. Con lo swipe verticalmente dall'alto verso il basso si può passare dalle lettere ai numeri fino ai caratteri. Inoltre la tastiera può gestire fino a 3 lingue a scelta, tutte allo stesso tempo.


Al momento la tastiera predittiva e virtuale di BlackBerry risulta essere tra le migliori applicazioni in questo senso disponibili sul Google Play Store. Se nella peggiore delle ipotesi questa non dovesse piacere, il Google Play Store mette a disposizione diverse alternative anche se siamo sicuri che non ce ne sarà il bisogno.


Una segnalazione degna di nota spetta alla Suite BlackBerry è il DTEK. Questi monitora le applicazioni in tempo reale e fornisce un punteggio complessivo che può facilmente farci comprendere in un attimo il livello di sicurezza dello smartphone. Con BlackBerry DTEK la protezione è suddivisa in 3 fasi:

Fase 1: Monitoraggio
DTEK monitora in tempo reale se le applicazioni o altri processi accedono ai propri dati personali senza la nostra conoscenza e, se il blocco è attivato sul dispositivo, è in grado di gestire o resettare da remoto. Ad esempio riceveremo un avviso se la fotocamera viene attivata da un altro utente, se il microfono viene attivato, se i messaggi SMS sono inviati da altri o se si accede ai contatti o alla nostra posizione GPS a nostra insaputo.


Fase 2: Allarme
Quando un'applicazione accede a caratteristiche sensibili (macchina fotografica, i contatti, l'ubicazione, ...), una notifica vi avviserà dando le informazioni necessarie. Queste notifiche sono completamente personalizzabili e possiamo configurare gli avvisi che si pensa siano più importanti per noi.

Fase 3: Controllo    
Se DTEK considera il vostro livello di sicurezza come passabile o scarso, saremo aiutati a migliorarlo con l'aggiunta di un codice PIN o il blocco del palmare attraverso una password o una password immagine. Google Play brulica di malware di ogni genere. Le richieste saranno esaminate prima di ogni installazione e si può scegliere di non installare applicazioni da fonti sconosciute.

Come possiamo capire il DTEK ci dà il potere di controllare la privacy in modo semplice e intuitivo. Ci aiuta a capire la sicurezza necessaria per il nostro smartphone BlackBerry ed adotta misure per migliorarla. DTEK è l’esempio concreto di come BlackBerry imposta la barra per la privacy su Android.

Inoltre si tratta dell’applicazione che da il nome a questo ultimo smartphone BlackBerry con OS Android. Nel complesso, il DTEK è un ottimo modo per monitorare, controllare e valutare la sicurezza del dispositivo, ma non è perfetto. Ad esempio, è importante per la ricerca di applicazioni intrusive che accedono ai contatti, al proprio microfono, ai file e a moltre altre cose ma è necessario considerare che alcune di queste applicazioni lo fanno per un motivo ben preciso e se revochiamo alcune autorizzazioni, l'applicazione potrebbe non funzionare.

A volte il modo di Android di fare le cose con le applicazioni può sembrare invadente o ingombrante, ma c'è generalmente una buona ragione per farlo. L'aggiunta di un ulteriore livello di protezione al nostro dispositivo non è mai una cosa negativa, ed è qui che DTEK diventa protagonista ma saremo sempre noi a dover prendere la decisione per la nostra sicurezza. Non possiamo contare troppo sul DTEK per lasciarlo prendere tutte le decisioni al posto nostro.

BlackBerry DTEK50, recensione, scheda tecnica e prezzo

La batteria del BlackBerry DTEK50 è appena sufficiente per arrivare a fine giornata. Questo è uno di quei settori in cui noi utilizzatori di smartphone BlackBerry 10 come il Passport eravamo abituati e viziati da tempi di durata di gran lunga molto più importanti. Il BlackBerry DTEK50 ha una batteria non rimovibile da 2610 mAh che secondo la scheda tecnica dovrebbe arrivare fino a 17 ore di durata in uso misto. Nei nostri test possiamo confermare che tali risultati sono abbastanza accurati. Nel corso delle nostre giornate ci siamo trovati verso la tarda serata a dover mettere in carica il palmare o, in caso di un utilizzo superiore per una giornata più impegnativa, a fare una sorta di ‘rabbocco’ verso la prima serata. Per fortuna, il BlackBerry DTEK50 include la Quick Charge 2.0 in grado di caricare la batteria del 20% in circa 10 minuti. A tal proposito facciamo notare che è necessario dotarsi di un cavo compatibile alla ricarica rapida 2.0 dato che non è incluso nella confezione.

La fotocamera del DTEK50 da 13 MP si è rivelata accettabile e quando le impostazioni erano ideali abbiamo potuto ottenere dei buoni risultati. Con questo non vogliamo dire che sia penosa, ma è appena accettabile. Al contrario la fotocamera frontale da 8 megapixel, rispetto a quella da 2 MP del Priv, risulta essere molto buona e capace di dare delle ottime soddisfazioni. Inoltre, c'è anche il flash frontale che aiuta veramente a migliorare le nostre foto o i nostri selfie anche in condizioni di scarsa luminosità. BlackBerry offre la propria applicazione per l’utilizzo della fotocamera che troviamo pre-caricata nel DTEK50. Questa è stata migliorata più volte ed offre una vasta gamma di funzionalità integrate come i filtri, l'accesso rapido alle impostazioni avanzate come il flash, aspect ratio e HDR.


Per quanto riguarda i video, il BlackBerry DTEK50 è in grado di registrare video fino a 1080p a diversi frame rate. Non c'è la registrazione a 4K come sul Priv ma nel complesso i risultati in condizioni ideali sono discreti ed accettabili. In sostanza la fotocamera del DTEK50 fa un discreto lavoro per la maggior parte delle situazioni e, a volte, potrebbe anche sorprendere per la qualità. L’importante è non sperare di essere sorpresi dato che questo non accadrà.

Ad ogni modo il BlackBerry DTEK50 non è affatto male. Il processore Snapdragon 617 sostenuto da 3GB di RAM gestisce quasi tutto alla perfezione e dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte degli utenti che cercano un palmare BlackBerry dal prezzo contenuto. Di tanto in tanto, quando si sta facendo qualcosa che necessita di un lavoro intenso del processore notiamo un leggero ritardo nella reattività del palmare. Questo in particolar modo con le applicazioni pesanti e con i giochi.

La parte scadente la notiamo con le chiamate telefoniche. Mentre le chiamate in vivavoce sono chiare se siamo in casa oppure in ufficio, le cose cominciano a cambiare quando siamo in mobilità. Chi ha utilizzato un BlackBerry Passport oppure un Priv è abituato ad avere conversazioni telefoniche sempre chiare, forti e sempre disponibili anche se il segnale di rete non è dei migliori. Con il BlackBerry DTEK50 le cose cambiano e, molto semplicemente, non sono eccezionali come BlackBerry ci aveva sempre abituato fino ad ora. Quando siamo all’aria aperta il sonoro risulta basso e poco chiaro. Pure con le cuffie non cambia granchè il risultato. In sostanza se siamo ‘tra 4 mura’ il sonoro risulta raccolto e chiaro mentre in mobilità o fuori all’aria aperta incontreremo delle difficoltà di intendimento.

Le carattersitiche tecniche del BlackBerry DTEK50 sono le seguenti:

  • Sistema operativo: Android 6.0 Marshmallow
  • Dimensioni 147 mm x 72,5 mm x 7,4 mm
  • Peso (con batteria): 135 g
  • Numero di modello: STH100-2
  • Processore: Qualcomm 8952 con 64 bit Cortex-A53 quad-core da 1.5 GHz Cortex-A53 quad-core da 1,2 GHz (Snapdragon 617 octa-core, 64 bit), Adreno 405 GPU 550 MHz
  • Memoria: 3 GB di RAM e 16 GB di memoria flash, espandibile con memory card microSD fino a 2 TB)
  • Schermo da 5.2 pollici, 424 PPI, risoluzione 1920 x 1080 e profondità di colore a 24 bit
  • Fotocamera posteriore da 13 MP con autofocus, HDR, doppio flash LED,  zoom digitale 4x e 1080p di registrazione video HD a 30 fps
  • Fotocamera frontale da 8 MP con messa a fuoco fissa, F2.2, stabilizzazione dell'immagine e del video, 1080p di registrazione video HD a 30 fps e migliore frame di scarsa luminosità
  • Tasti dedicati: aumentare/diminuire il volume, blocco (on / off), pulsante programmabile BlackBerry utilizzato come tasto muto durante le chiamate in corso
  • Porte USB e connettività: Micro-connettore USB 2.0 con USB 2.0 cavo del microfono standard (incluso); USB OTG, Wi-Fi 802.11 a / b / g / n / ca 2,4 GHz e 5 GHz Wi-Fi abilitato diretto, NFC, Bluetooth 4.2 Low Energy (LE) e EDR, GPS
  • Batteria: agli ioni di litio 2610 mAh non rimovibile 4,4 V, ricarica rapida compatibile 2.0 - 50% di carica in 51 minuti
  • La durata della batteria (target): fino a 17 ore di durata della batteria in uso misto
  • Rete: FD-LTE 1, 2, 3, 7, 8, 20, 28A, TD-LTE 38, 40, 41, HSPA + 1, 2, 5/6, 8 e Quad-band GSM / GPRS / EDGE
  • Sensori: accelerometro, magnetometro, giroscopio, sensore di prossimità, sensore di luce ambientale, effetto Hall.
  • Sicurezza: DTEKper proteggere i dati della vostra privacy da attacchi dannosi. Crittografia FIPS 140-2 memoria certificata

Conclusioni

Con questo suo secondo smartphone Android e, con la chiusura della divisione hardware annunciata qualche settimana fa, BlackBerry ha di fatto messo fine a palmari ideati e prodotti in casa con un sistema operativo proprietario. Se in occasione della presentazione della piattaforma BlackBerry 10 ci avessero detto che il nostro brand preferito si sarebbe presentato sul mercato con dei device con OS Android non ci avremmo creduto. Ad ogni modo, dopo il Priv rilasciato circa un anno fa, siamo qui con una recensione relativa al secondo smartphone con OS Android. Attenzione, non più pensato, ideato e prodotto da BlackBerry ma dalla TLC che, preso il suo smartphone Idol 4, ne ha posto il logo BlackBerry assieme alla suite di produttività creata da BB. Ma quello che si chiedono in molti è se questo device riuscirà a vendere per risollevare le sorti del brand canadese. A questo proposito è giusta fare una considerazione. Quando si decide di affrontare il mondo Android bisogna tenere bene a mente che di smartphone Android a prezzi contenuti e con hardware di prima fascia sono pieni i magazzini.  Quando BlackBerry stava per rilasciare il DTEK50 come dispositivo Android di fascia medio/bassa non eravamo molto sicuri di cosa aspettarci come risultato finale visto che, per la prima volta, veniva pensato e prodotto da terzi. Ciò nonostante, il DTEK50 è un dispositivo esteticamente buono, anche se manca la scritta BlackBerry sullo schermo come per tutti i precedenti modelli, ma che non include tutte le più recenti funzionalità. Non da ultima il sensore di impronte digitali oramai presente un pò in tutti gli smartphone. L’intento di BlackBerry era quello di trovare un buon equilibrio tra l'hardware ed il prezzo e crediamo che poteva essere così se fin dal lancio il costo fosse stato appena sotto i 300 euro. A quel prezzo si trova di tutto sul mercato, questo è vero, ma il DTEK50 non fa nè più nè meno il suo compito per quel tipo di costo.

Punti a favore del BlackBerry DTEK50

  • OS Android Marshmallow 6.0.1
  • Tastiera virtuale predittiva
  • Suite applicazioni BlackBerry per Android
  • Continui aggiornamenti di patch di sicurezza

Punti a sfavore del BlackBerry DTEK50

  • Assenza della notifica in led in colore rosso, disponibile solo in bianco
  • Fotocamera appena sufficiente
  • Batteria troppo piccola
  • Audio telefonate scadente all’aria aperta
  • Mancanza lettore impronte digitali

Il BlackBerry DTEK50 è disponibile è disponibile presso ShopBlackBerry.com, carrier selezionati, centri commerciali e store online a circa 300/350 Euro.

comments powered by Disqus