BlackBerry Leap, recensione, scheda tecnica e prezzo

Dopo il lancio del BlackBerry Passport e del BlackBerry Classic, gli appassionati di smartphone full touchscreen si erano chiesti cosa avesse in serbo per loro il brand canadese. La risposta agli utenti che desideravano un degno successore del BlackBerry Z30 e, in particolare, del BlackBerry Z10 è stata data con il lancio del BlackBerry Leap. Cominciamo subito con il dire che non è esattamente il device che i fan più fedeli a BlackBerry si aspettavano. Ciò nonostante è un device di cui BlackBerry ha bisogno. Ma andiamo con ordine. Gli ultimi due dispositivi lanciati da BlackBerry hanno toccato le corde giuste degli appassionati della tastiera fisica QWERTY mentre il BlackBerry Leap prende di mira chi vuole 'uno smartphone tutto-touch a prezzi accessibili in un design moderno e potente'. A tal proposito BlackBerry ammette che il 'BlackBerry Leap è stato costruito appositamente per i professionisti mobili che vedono il loro smartphone come uno strumento potente e durevole per la produttività che tuteli anche le comunicazioni sensibili in ogni momento'.

BlackBerry Leap, recensione, scheda tecnica e prezzo

Siamo propensi a credere che l'obiettivo di BlackBerry con questo smartphone sia quello di rivolgersi a coloro che vogliono un nuovo BlackBerry 10 full touchscreen. Nel segmento dei full touch l’ultimo dispositivo rilasciato da BlackBerry fu il BlackBerry Z3 nel maggio del 2014. Prima di allora abbiamo visto il BlackBerry Z30, rilasciato nell’ottobre del 2013, che tuttora sta registrando delle forti vendite sia per la ottima bontà del prodotto ma anche per un prezzo che si attesta intorno ai 250 euro. Il BlackBerry Leap riprende esattamente le linee e l’hardware del BlackBerry Z3 che il brand canadese ha lanciato circa un anno fa nei cosiddetti Paesi Emergenti come Indonesia, India, Emirati Arabi, Vietnam e molti altri ancora.

Le specifiche tecniche del BlackBerry Leap sono molto simili a quelle del BlackBerry Classic. Il BlackBerry Leap è alimentato da un processore Qualcomm Snapdragon S4 dual-core (Adreno 225) da 1,5 GHz con 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna (espandibile con una scheda di memoria microSD fino a 128GB). Lo schermo LCD 1280x720 da 5” a 294 PPI ci permette un’ottima visualizzazione dei colori. Anche a livello di fotocamere abbiamo gli stessi standard del BlackBerry Classic, ovvero quella posteriore da 8MP con autofocus e zoom digitale 5x e quella frontale da 2MP con fuoco fisso e zoom digitale 3x. Per le riprese video, la fotocamera posteriore è in grado di catturare filmati fino a 1080p, mentre quella anteriore fino a 720p. Al contrario sulle funzioni aggiuntive BlackBerry ha fatto dei tagli per limitare i costi. Il BlackBerry Leap è dotato di Bluetooth 4.0 Low Energy e EDR, supporta video tramite Wi-Fi Direct e Miracast ed ha il GPS. Oltre al supporto LTE, abbiamo anche un Wi-Fi 802.11 b/g/n così come il supporto per il Mobile Hotspot. Ma allora cosa manca ? Nel BlackBerry Leap sono assenti il NFC, la SlimPort, il supporto USB On-The-Go (OTG) e l’uscita HDMI presente negli ultimi due smartphone BlackBerry 10 rilasciati in precedenza. Siamo sicuri che diversi utenti non utilizzano tutte queste funzioni ma chi si è abituato a farlo, magari con un BlackBerry Z30, troverà delle difficoltà e delle perplessità a passare ad un BlackBerry Leap. Certamente siamo consapevoli che per ridurre i costi di hardware BlackBerry ha dovuto fare delle scelte su alcune caratteristiche tecniche. Ciò non toglie che la mancanza di alcune di queste caratteristiche può essere fondamentale per alcuni clienti che avevano pensato al BlackBerry Leap per sostituire il loro precedente BB10 touchscreen.

BlackBerry Leap, recensione, scheda tecnica e prezzo

Prima di poter utilizzare un BlackBerry Leap avevamo avuto la fortuna di poter mettere le mani su un Blackberry Z3 Jakarta in edizione limitata. Memori di quella nostra esperienza abbiamo approcciato il BlackBerry Leap consapevoli delle somiglianze tra i due dispositivi. Nonostante questo possiamo dire che quanto ci aspettavano non è del tutto esatto. Il BlackBerry Leap ha delle piccole differenze rispetto al BlackBerry Z3. Lo schermo del Leap è leggermente più alto di quello dello Z3, inoltre il peso, vista la batteria da 2800 mAh, è maggiore. Il BlackBerry Leap pesa 170 gr. contro i 164 gr.del BlackBerry Z3. Dal punto di vista del design il BlackBerry Leap è molto più arrotondato e molto meno spigoloso rispetto al BlackBerry Z3. Altro punto a favore del BlackBerry Leap rispetto allo Z3 è lo schermo. Con il Leap abbiamo un grande schermo LCD da 5” con risoluzione 1280x720 che ci permette di fruire di un’ottima luminosità e di colori molti vivi e costanti.

BlackBerry Leap, recensione, scheda tecnica e prezzo

Sul lato destro del BlackBerry Leap notiamo i tasti per aumentare o diminuire il volume mentre quello centrale ci permette di impostare il mute sul nostro device. A sinistra troviamo la slot per inserire la nostra microSIM (e non Nano SIM come sul Passport ed il Classic) e la nostra memoria esterna microSD. Confermiamo che ci piace molto questo tipo di accesso rispetto a quello del BlackBerry Classic costituito da vassoi su cui posare la Nano SIM e la microSD. Tutto quello che dobbiamo fare è una leggera pressione per aprire la porta ed avere accesso ad entrambi. Il tutto risulta molto facile e comodo ed i materiali utlizzati ci danno la certezza che questo sportellino sia duraturo nel tempo.

BlackBerry Leap, recensione, scheda tecnica e prezzo

Nella parte superiore del BlackBerry Leap troviamo al centro il tasto di blocco/sblocco e standby mentre a sinistra trova posto il jack cuffie da 3,5 mm. Nella parte inferiore del BlackBerry Leap notiamo la porta microUSB per la ricarica e la sincronizzazione così come un foro del microfono. Sul BlackBerry Leap, a differenza di tutti gli altri smartphone BB10 visti finora, l'altoparlante è posizionato sul retro del dispositivo in una posizione leggermente decentrata. Desideriamo sottolineare tutto questo in quanto se il device è appoggiato su una superficie piana come un tavolo o una scrivania, il suono di telefonate o notifiche risulta essere chiaro e forte. Al contrario, se appoggiato su una superficie morbida come su un letto oppure sul divano, il suono risulta molto ovattatto e molto basso di intensità. Infine il guscio che copre il retro del BlackBerry Leap ha una finitura gommosa che ci permette una presa sicura senza il pericolo che il device ci possa scivolare di mano

BlackBerry Leap, recensione, scheda tecnica e prezzo

 

Per quanto riguarda lo schermo possiamo affermare che quello in dotazione al Blackberry Leap è ottimo se lo confrontiamo con quanto avuto finora con il BlackBerry Z10, Z30 e Z3. Ovviamente se confrontato con quello del BlackBerry Passport non abbiamo dubbi. Con il Passport siamo su un altro pianeta vista la risoluzione 1440 x 1400 a 453 PPI. Nonostante questo lo schermo del BlackBerry Leap è molto buono tenuto conto del tipo di device e del suo prezzo di vendita. Inoltre, grazie alle impostazioni introdotte con il sistema operativo BlackBerry 10.3, possiamo ottimizzare la visualizzazione ed il bilanciamento del bianco per avere colori più o meno caldi.

BlackBerry Leap, recensione, scheda tecnica e prezzo

Se analizziamo le fotocamere del BlackBerry Leap possiamo notare come quella posteriore ha una potenza di 8 megapixel mentre quella frontale di 2 megapixel. Grazie alle varie opzioni introdotte con il firmware BlackBerry 10.3.1. possiamo scegliere tra diverse  ottimizzazioni come la possibilità di scattare foto durante la registrazione di un video così come la possibilità di usufruire di tutta una serie di strumenti per elaborare le nostre immagini. Queste includono filtri , cornici, riduzione effetto occhi rossi e molto altro ancora. Inoltre non dobbiamo dimenticare un’applicazione come Story Maker, che ci permette di unire traccie audio e foto per creare video da condividere con amici e familiari.

BlackBerry Leap, recensione, scheda tecnica e prezzo

Per quanto riguarda la bontà delle foto dobbiamo anticipare che fino a qualche giorno fa utilizzavamo un BlackBerry Passport che, ricordiamo, ha una fotocamera da 13 mpx. Questo per dire che le foto scattate con il BlackBerry Leap ci lasciano perplessi. In condizioni ideali e con molta luce riusciamo a scattare delle foto molto belle che addirittura sembrano fatte con una macchina fotografica. Al contrario, se le condizioni non sono ideali, le foto ne risentono moltissimo. Non stiamo dicendo che le foto scattate con il BlackBerry Leap siano terribili, ma non sono un granché in determinate condizioni.


A livello di telefonate il BlackBerry Leap non fa altro che soddisfare le nostre aspettative. Un pò come da tradizione, le telefonate fatte e ricevute con gli smartphone BlackBerry sono chiare, potenti e fluide un pò in tutte le zone. Questo anche dove la concorrenza arranca. Se proprio dobbiamo trovare una pecca, questa l’abbiamo con il vivavoce. Come abbiamo detto in precedenza, la posizione dell’altoparlante è sul posteriore del device. Pertanto se usiamo il vivavoce dobbiamo assicurarci che sia appoggiato su una superficie piana oppure, se lo teniamo in mano, dobbiamo prestare attenzione a non bloccare involontariamente l’altoparlante.

BlackBerry Leap, recensione, scheda tecnica e prezzo

La batteria del BlackBerry Leap è integrata e non rimovibile come per tutti gli ultimi smartphone BlackBerry 10 arrivati sul mercato. Per il Leap, BlackBerry ha previsto una batteria da 2800 mAh. A tal proposito ricordiamo che il BlackBerry Z10 ne aveva una da 1800 mAh, lo Z30 da 2880 mAh e lo Z3 da 2500 mAh. BlackBerry afferma che con la batteria del Leap si arriva fino a 25 ore con un uso misto e pertanto non ci sono problemi ad arrivare a sera. Arrivando da un BlackBerry Passport non sentiamo questo tipo di problemi. Grazie alla batteria da 3450 mAh arriviamo tranquillamente alla metà del giorno successivo. In ogni caso la batteria del BlackBerry Leap non è affatto malvagia. E’ molto buona e ci porta a sera senza nessun tipo di problema. Da non dimenticare che il BlackBerry OS 10.3.1 comprende anche la modalità di risparmio della batteria che, una volta attivata, limita o disattiva alcune funzioni del dispositivo (quali la luminosità dello schermo, i servizi di localizzazione, i servizi dati, le interazioni avanzati) per abbassare le prestazioni della CPU e risparmiare carica della batteria.

BlackBerry Leap, recensione, scheda tecnica e prezzo

BlackBerry, per meglio promuovere il lancio del BlackBerry Leap, ha rilasciato due spot pubblicitari che vi proponiamo di seguito:

Riassumendo le specifiche tecniche del BlackBerry Leap prevedono:

  • Sistema Operativo: BlackBerry 10.3.1
  • Proocessore: 1,5 GHz / Dual Core / Qualcomm MSM 8960
  • Memoria: Interna: 16 GB / RAM: 2 GB / Slot per memoria: microSD / Capacità max.: 128 GB
  • Batteria da 2800 mAh
  • Peso: 170 grammi
  • Dimensioni: 144 x 72,8 x 9,5 mm
  • Schermo: 5,0 pollici / Risoluzione: 1280 x 720 pixel / 294 ppi
  • Fotocamera posteriore: 8 MP con Flash - registrazione video 1080p HD con zoom digitale 5x
  • Fotocamera anteriore: 2 MP - registrazioen video 720p HD con zoom digitale 2x
  • Reti: 4G: 800/900/1800/2100/2600 MHz / 3G: 850/900/1900/2100 MHz / GSM: 850/900/1800/1900 MHz
  • Bluetooth: 4.0 LE + EDR
  • Wi-Fi: IEEE 802.11 b/g/n
  • Jack Audio da 3.5mm
  • micro USB
  • GPS
  • Sensori: accelerometro, sensore di luce ambientale, sensore di prossimità

Conclusioni
    
E’ doveroso ripetere che siamo degli utilizzatori di un BlackBerry Passport. E’ il nostro device di riferimento da svariati mesi e siamo molto soddisfatti. Premesso tutto questo è normale affermare che non ci sentiamo il target di riferimento per il BlackBerry Leap. Come abbiamo detto in apertura della nostra recensione, si tratta di un palmare necessario per BlackBerry ma che non arriverà al cuore dei fan più accaniti del brand canadese. Si tratta di un dispositivo che molto probabilmente BlackBerry doveva rilasciare molto tempo fa e che si rivolge a coloro che desiderano un smartphone full touch dal prezzo conveniente. Siamo sicuri che ci saranno molti clienti interessati a questo device sia a livello enterprise che consumer.

Siamo certi che le ragioni di produrre il BlackBerry Leap da parte del brand canadese si devono ricercare nelle esigenze dei clienti enterprise. A livello aziendale ci sono molti utenti che hanno bisogno di avere un dispositivo nuovo ma anche conveniente e a buon mercato senza preoccuparsi troppo di spendere delle cifre notevoli per pensionare il loro attuale device. Questo è probabilmente il motivo principale che ha spinto BlackBerry a realizzare il Leap anzichè un full touchscreen di fascia alta. Potrà sembrare strano ma BlackBerry aveva bisogno di un palmare simile. Accanto ad un’offerta di una completa varietà di palmari con tastiera fisica QWERTY, BlackBerry doveva anche avere un device full touch ed il Leap è un dispositivo ben fatto per altro presentato ad un prezzo molto ragionevole.

Punti a favore del BlackBerry Leap:

  • Durata della batteria molto buona e prolungata
  • Hardware di qualità - non si ha la sensazione che sia un device economico
  • Prezzo contenuto rispetto ad altri smartphone BlackBerry

Punti a sfavore del BlackBerry Leap:

  • Fotocamera da 8 mpx non sempre all’altezza delle aspettative
  • Sensazione di dispositivo superato e vecchio se si possiede un BlackBerry Passport
  • Assenza di NFC, SlimPort e USB On-The-Go (OTG)

Il BlackBerry Leap è disponibile presso carrier selezionati, centri commerciali e store online ad un prezzo di circa 290 Euro.

comments powered by Disqus