BlackBerry Classic, recensione, scheda tecnica e prezzo

Qualche settimana fa, con un evento in live streaming tenutosi in contemporane a New York, Francoforte e Singapore, BlackBerry ha lanciato sul mercato il BlackBerry Classic. Si tratta di uno smartphone progettato e realizzato per andare incontro alle esigenze delle persone produttive che apprezzano la velocità e la precisione che possono essere trovate solo con una tastiera fisica QWERTY. Per meglio capire il perchè del BlackBerry Classic è doveroso ricordare le parole dette dal CEO John Chen. In occasione del lancio ufficiale ha dichiarato come: “Abbiamo ascoltato attentamente il feedback dei nostri clienti per essere sicuri di fornire le tecnologie per renderli ancora più produttivi durante la loro giornata – e quel feedback ha portato direttamente allo sviluppo del BlackBerry Classic. Il BlackBerry Classic è il potente strumento di comunicazione che molti possessori di BlackBerry Bold e Curve aspettavano da tempo. È il dispositivo sicuro che sentono familiare tra le loro mani, con le prestazioni e l’agilità aggiuntiva di cui loro hanno bisogno per essere competitivi nel frenetico mondo di oggi”. 
BlackBerry Classic, recensione, scheda tecnica e prezzo
Il BlackBerry Classic si promette di coniugare le prestazioni del BlackBerry 10 assieme ai tasti di funzione ed alla trackpad ottica che tanto amano gli utenti da più tempo legati al brand canadese. Si tratta di uno smartphone volutamente costruito per essere affidabile, durevole e realizzato con materiali di alta qualità. Ricordiamo come l'annuncio ufficiale del suo rilascio fu fatto a febbraio al Mobile World Congress 2014. Da allora in molto hanno atteso il BlackBerry Classic e a tal proposito è giusto fare una considerazione prima di proseguire nella recensione. Per quale motivo ? Dal momento dell'annuncio fatto a febbraio 2014 sono passati svariati mesi. Molti utenti lo ritengono un passo indietro e pensano che BlackBerry stia guardando al passato. Al contrario per altri è un device potenziale che sarà capace di attirare tutti gli utenti che ancora utilizzano un BlackBerry Bold o un BlackBerry Curve. Insomma tutti quei clienti ancora legati ad un BlackBerry Legacy. Si tratta di utenti affezionati al marchio BlackBerry che con l’arrivo della piattaforma BlackBerry 10 avevano digerito male la scomparsa dei tasti di funzione e della trackpad ottica. Qui sta il punto della discussione. 

Il BlackBerry Classic è in gran parte rivolto a persone che non hanno ancora adottato il BlackBerry 10 proprio per la mancanza della ‘bretella’ di tasti di funzione e trackpad. Come ha osservato il CEO di BlackBerry John Chen nel febbraio scorso: ”Nei miei primi 90 giorni di lavoro, ho sempre sentito dai nostri clienti BlackBerry che i tasti di funzione e la trackpad sono una parte essenziale dell'esperienza QWERTY che li ha resi produttivi attraverso il loro smartphone. Voglio che questi clienti sappiano che li abbiamo ascoltati e questo nuovo smartphone sarà per loro". Partendo da questo pressuposto possiamo capire come il BlackBerry Classic si propone come un device per aiutare parte della base clienti alla transizione da un BlackBerry Legacy con BBOS ad un BlackBerry 10. Il BlackBerry Classic aiuta in questa transizione permettendo di passare ad un device più moderno e potente senza perdere le funzioni avute fino ad ora.

BlackBerry Classic, recensione, scheda tecnica e prezzo

Come suggerisce il nome stesso, il BlackBerry Classic è un ritorno alle radici del brand canadese. A prima vista ci fa ricordare il tanto affidabile BlackBerry Bold 9900. Questo non solo per la struttura in acciaio che corre lungo tutto il perimetro ma anche per una serie di tasti di funzione (risposta, menù, trackpad, esc e chiudi chiamata) che BlackBerry ha sempre chiamato ‘bretella’ o ‘cintura’ di tasti di funzione. 

Se ci addentriamo maggiormente sulle specifiche tecniche possiamo notare che per il BlackBerry Classic non si è adottato lo stesso metro di misura avuto con il BlackBerry Passport attraverso l'introduzione di qualche nuovo elemento hardware. Il BlackBerry Classic in sostanza rispecchia le specifiche tecniche del BlackBerry Q10 con un processore dual-core Qualcomm Snapdragon S4 (Adreno 225) da 1,5 Ghz, 2 GB di RAM con 16 GB di memoria interna espandibile fino a 128 GB con una memoria esterna microSD. Il tutto supportato da una batteria non rimovibile da 2515 mAH che risulta essere circa il 20% più potente di quella del BlackBerry Q10.
 
 
BlackBerry Classic, recensione, scheda tecnica e prezzo
 
Per quanto riguarda lo schermo LCD siamo di fronte ad un Gorilla Glass da 3,5 pollici con risoluzione 720 x 720 a 294 PPI.  A questo proposito è doveroso approfondire il discorso soprattutto per chi sta valutando l'acquisto provenendo da un BlackBerry Bold 9900 o da un BlackBerry Q10. Rispetto al Bold 9900 lo schermo del BlackBerry Classic è più grande di circa il 60% mentre per chi ha un BlackBerry Q10 passa da uno schermo da 3,1 pollici ad uno di 3,5 pollici. Differenza, quest'ultima, non ecclatante ma che, vi assicuriamo, si nota. Per chi decide di passare da un BlackBerry Classic provenendo da un BlackBerry Bold 9900 potrà beneficiare di uno schermo molto più grande, di colori molto nitidi e di un'ottima visualizzazione delle tonalità. Al contrario chi farà l'upgrade da un BlackBerry Q10 dovrà mettere in preventivo un leggero miglioramente quasi impercettibile. Da notare che i PPI del BlackBerry Classic (294) sono inferiori rispetto a quelli del BlackBerry Q10 (330) ma lo schermo più grande del Classic aiuta a minimizzare tutto questo.
La fotocamera posteriore ha una potenza di 8 mpx mentre quella anteriore di 2 mpx e permette di girare video a 1080p con zoom digitale 5x, mentre la parte anteriore ha una capacità fino a 720p con zoom digitale 3x. Accanto a tutto questo il BlackBerry Classic prevede il Bluetooth 4.0 Low Energy, il NFC, Wi-Fi Direct, Miracast, e DLNA così come una porta SlimPort per la ricarica USB e l'uscita HDMI. Naturalmente non possono mancare il GPS ed il Wi-Fi 802.11 a/b/g/n.

BlackBerry Classic, recensione, scheda tecnica e prezzo

 
Sul lato destro del BlackBerry Classic possiamo notare i tasti per il controllo del volume così come il tasto mute posizionato nel mezzo. A sinistra notiamo la slot per la nanoSIM e  la slot per la memoria esterna microSD. Si tratta di vassoi scorrevoli facilmente gestibili nella loro apertura e chiusura, grazie ad una speciale chiave messa a disposizione, così come nel posizionare la SIM e la SD.
 
 
BlackBerry Classic, recensione, scheda tecnica e prezzo
 
Nella parte superiore notiamo il pulsante di accensione e spegnimento schermo con a sinistra il jack da 3,5 mm per le cuffie. Sul fondo del BlackBerry Classic troviamo la porta microUSB per la ricarica della batteria che funziona anche da SlimPort per l'uscita HDMI. Sul fondo è possibile notare anche due porte altoparlanti.
 
BlackBerry Classic, recensione, scheda tecnica e prezzo

Il guscio posteriore del BlackBerry Classic ha una struttura puntiforme molto simile a quella del BlackBerry Z10, ma il materiale utilizzato di per sè è più duro. Nonostante questo, maneggiare il BlackBerry Classic risulta molto comodo ed agevole senza avere la sensazione che ci possa scivolare di mano. Anzi la presa risulta decisa e ferma. Questo anche grazie alla leggera curva che il retro fa verso il perimetro del device andando a disegnare un'area leggermente inclinata di facile impugnazione. Segnaliamo come il materiale utilizzato nella costruzione del guscio e la particolare conformazione a ‘nido di rondine’ fanno si che questi non sia suscettibile alle impronte digitali risultando sempre molto pulito.

BlackBerry Classic, recensione, scheda tecnica e prezzo

Per quanto riguarda la tastiera, BlackBerry è sempre stata al top ed è così anche per quella del BlackBerry Classic. E’ una tradizione che continua anche con questo smartphone tanto che ci sembra di essere tornati ai tempi in cui BlackBerry si chiamava Research In Motion. Il layout della tastiera del BlackBerry Classic rimane fedele al BlackBerry Q10 ma chi proviene da un BlackBerry Curve o da un BlackBerry Bold dovrà mettere in preventivo che le file di lettere sono perfettamente orizzontali e non più leggermente curvate. Questo per ‘recuperare’ spazio necessario ad aumentare la dimensione dei tasti stessi ed incrementare lo schermo.
Nel complesso i tasti sono molto reattivi e si scrive senza nessun fastidioso rumore. Inoltre il BlackBerry Classic vede anche il ritorno delle scorciatoie predefinite che erano scomparse con l’avvento del BlackBerry Q10 e del BlackBerry Q5. Alcune sono presenti di default mentre per altre, grazie al sistema operativo BlackBerry 10.3.1, possiamo impostare una specifica lettera per lanciare una specifica applicazione.
 
Per quanto riguarda le scorciatoie predefinite proprie dell’OS BB 10.3.1 vi segnaliamo:
  • Avviare il Browser - B
  • Comporre un messaggio all'interno del BlackBerry Hub - C
  • Avviare l’applicazione meteo - W
  • Avviare la calcolatrice - U
  • Avviare BBM - N
  • Bloccare BlackBerry Classic - K
  • Avviare Impostazioni - O
  • Aprire Rubrica - A
  • Avviare Help - H
  • Creare una nuova nota - D
  • Avviare Telefono - P
  • Avviare Orologio - R
Scorciatoie utilizzabili all’interno del BlackBerry Hub per essere più produttivi:
  • R - Rispondi al Messaggio
  • L - Rispondi a tutti
  • F - Inoltra Messaggio
  • T - Vai all'inizio della posta in arrivo (o messaggio)
  • B - Vai alla fine della posta in arrivo (o messaggio) 
  • N - Passare alla data successiva
  • P - Passare alla data precedente
  • U - Passare alla voce successiva non aperto
  • S - Ricerca inbox
Anche per le scorciatoie bisogna evidenziare come il Management capitanato da John Chen ha voluto dare ascolto ai clienti BlackBerry che le avevano viste sparire in maniera ingiustificata con l’avvento della piattaforma BB10. 
 
BlackBerry Classic, recensione, scheda tecnica e prezzo
 
Come dicevamo il BlackBerry Classic vede il ritorno della cintura di tasti di funzione assieme al trackpad ottico che tanto ha soddisfatto in passato. A questo proposito è doveroso sottolineare quanto ci comunica BlackBerry sull'utilizzo della trackpad ottica:
 
“Quando si utilizza il trackpad ottico, un indicatore di attivazione visivo sullo schermo vi informerà quale elemento è attualmente selezionato in modo da sapere sempre dove ci si trova in una determinata schermata. Ad esempio, quando si utilizza il trackpad nella finestra Notifiche per selezionare 'Cancella tutto' è evidenziato in blu in modo da sapere dove si è posizionati.

È possibile utilizzare il trackpad per navigare su/giù/sinistra/destra/in diagonale tra gli elementi dello schermo a seconda dell'applicazione e del contesto semplificando la navigazione ad una serie più lineare di azioni. Durante la navigazione con il trackpad in spazio libero (ad esempio in una mappa dell'omonima applicazione) non esiste un ordine formale di messa a fuoco. Per aiutare a sapere dove siete, lo schermo visualizza un puntatore per mostrare la vostra posizione sul display. Nell'applicazione Immagini, un morbido velo blu indica l'immagine sulla quale siete posizionati con il trackpad. Come accade per i BlackBerry Legacy, per selezionare il testo basta tenere premuto il tasto Shift e trascinare sul trackpad fino alla posizione finale.

A questo punto è possibile tagliare o copiare la selezione con il tasto menù. È inoltre possibile fare clic sul pulsante menù per ottenere l'accesso rapido alle funzionalità Incolla dopo aver utilizzato il trackpad per posizionare il cursore nel punto desiderata.

È possibile selezionare più elementi in una sola volta. Ad esempio è possibile selezionare più email per eliminarle tutte nello stesso momento. Basta evidenziare un messaggio, tenere premuto il tasto Maiusc (freccia in su). Poi far scorrere il dito sul trackpad verso l'alto o verso il basso per selezionare più messaggi. A quel punto rilasciare il tasto Maiusc e premere Del (tasto con la x a destra della L) per cancellare tutto quanto selezionato'.
 
 
Da questo punto di vista dobbiamo dire che BlackBerry ha dovuto spendere molte energie per adattare l'OS BB 10 ad un utilizzo con trackpad. E' innegabile che questo sistema operativo, almeno prima dell'avvento del BlackBerry Classic, sia nato, ideato e progettato per un utilizzo solo con dispositivo touchscreen. Ad ogni modo bisogna confermare che se state pensando di passare al Classic e abbandonare il Curve oppure un Bold, avrete familiarità con l'utilizzo della trackpad anche in questo terminale. Le considerazioni sull'introduzione della trackpad ottica sono tutte positive ? La risposta è no. Questo perchè una considerazione differente meritano le applicazioni Android emulate sul BlackBerry Classic. E' risaputo di come le app Android siano ideate per dispositivi touchscreen che oramai hanno invaso il mercato degli smartphone. Nel caso del BlackBerry Classic molte di loro funzionano piuttosto male appunto perchè non pensate per un palmare con il controllo tramite una trackpad. Inoltre, e qui dobbiamo dare un dispiacere a chi tuttora utilizza un BlackBerry Bold 9900, la trackpad ottica del BlackBerry Classic non è illuminata. Una scelta che la società canadese fece anche con gli ultimi BlackBerry Curve come, ad esempio, il 9320.

Anche con il BlackBerry Classic il brand canadese continua nella sua scelta di batterie non rimovibili. Se da un lato queste sono sempre più potenti, dall'altro bisogna dire che non ci permettono di averne una di riserva da utilizzare nei giorni in cui siamo più impegnati. La batteria del BlackBerry Classic ha una potenza di 2515mAh. Se da un lato possono sembrare pochi rispetto ai 3450mAh del BlackBerry Passaport, dall'altra dobbiamo dire che il BlackBerry Q10 si ferma a 2100 mAh. Pertanto il Classic offre una carica maggiore di circa il 20% che ci permette, stando alle nostre prove, di affrontare un giorno intero anche con un uso importante.

BlackBerry Classic, recensione, scheda tecnica e prezzo

Non dimentichiamo che il sistema operativo BlackBerry 10.3.1 in uso sul Classic prevede anche la modalità risparmio della batteria che, se attivata, limita o disattiva alcune funzioni del dispositivo, quali la luminosità dello schermo, i servizi di localizzazione, i servizi dati, le interazioni avanzate per allungare la durata della carica residua. Nel complesso, si tratta di un 'taglio' di batteria che permette di essere operativi con tranquillità per tutta la giornata.
 
Un approfondimento meritano anche le fotocamere presenti sul BlackBerry Classic. I più attenti avranno notato che sono del tutto identiche a quelle montate sul BlackBerry Q10, ovvero uno smartphone presentato quasi due anni fa. Ci si attendeva di più ? Sicuramente chi già utilizza un BlackBerry 10 poteva pensare di sfruttare delle fotocamere come quelle del Passport ma non è così. Con questo non vogliamo dire che le foto siano pessime, anzi. Ma speravamo in qualcosa di meglio. Certo, se chi acquista un BlackBerry Classic dismette un Curve oppure un Bold noterà una grande differenza. Questo anche perchè non ci stancheremo mai di dire di come la fotocamera del BlackBerry Bold 9900 sia stata una delle peggiori mai montate su uno smartphone canadese.
 
Riassumendo le caratteristiche del BlackBerry Classic prevedono:
  • Sistema Operativo : BlackBerry 10.3,1
  • Processore: 1,5 GHz / Dual Core / Qualcomm 8960
  • Memoria: Interna 16 GB / RAM 2 GB / Slot per memoria microSD capacità max. 128 GB
  • Schermo: 3,5 pollici / LCD / risoluzione 720 x 720 pixel
  • Dimensioni: 131 x 72,4 x 10,2 mm
  • Tastiera: QWERTY
  • Fotocamera posteriore: 8 MP / Flash: Sì / Video: 1080p HD con zoom digitale 5x
  • Fotocamera anteriore: 2 MP / Video: 720p HD con zoom digitale 2x
  • Reti: 4G: 800/850/900/1800/1900/2100/2600 MHz / 3G: 850/900/1900/2100 MHz / GSM: 850/900/1800/1900 MHz
  • Batteria da 2515 mAh
  • Bluetooth: 4.0 + EDR
  • Wi-Fi: IEEE 802.11 a/b/g/n
  • Jack Audio da 3.5mm
  • micro USB
  • GPS
  • Sensori: accelerometro, sensore di luce ambientale, giroscopio, magnetometro, sensore di prossimità
  • Autonomia della batteria: Autonomia in standby: > 14,5 giorni/ Autonomia in conversazione: > 11,7 ore

Conclusioni

Da qualsiasi angolazione lo si guardi, il BlackBerry Classic è uno smartphone che trasuda stile e progettazione di quella che abbiamo conosciuto come Research In Motion. E' un ritorno al passato ma non inteso come vecchio ed antiquato. Anzi. E' un ritorno alle tradizioni di RIM a cui molti utenti BlackBerry sono legati da un filo inidssolubile. 

Possiamo dire con certezza che ben ha fatto il CEO John Chen a far cambiare nome a questo device da BlackBerry Q20 a BlackBerry Classic. Si tratta di un dispositivo 'classico' che non vuol dire vecchio ma legato ad importanti tradizioni di BlackBerry con l'aggiunta di un hardware ed un software più potente, snello e preciso. I tasti di navigazione e la trackpad ottica non sono sicuramente per tutti. Ma chi ha un BlackBerry della serie Curve o Bold ritroverà nel BlackBerry Classic tutto quello che ha conosciuto fino ad ora ma con un aspetto più moderno grazie alla versione di OS BlackBerry 10.3.1.
 
A nostro modo di vedere è lo smartphone ideale per chi non possiede un BB10 ed ancora ha un BlackBerry Legacy. Se ci mettiamo nei panni di uno di questi utenti possiamo stare certi che con il BlackBerry Classic troveremo un hardware ben fatto, un sistema operativo molto recente, fotocamera all'altezza della situazione e, non da ultimo, uno smartphone familiare ma nuovo e valido che ci permette di 'pensionare' il nostro vecchio BlackBerry.
 
Punti a favore del BlackBerry Classic:
  • Prezzo contenuto
  • Eccellente tastiera fisica con tasti di funzione e trackpad ottica
  • Durata della batteria capace di arrivare a sera senza problemi
  • Qualità materiali di costruzione eccelsa
  • Sonoro estremamente impressionante

Punti a sfavore del BlackBerry Classic:

  • Specifiche fotocamera non all’altezza se già utenti BlackBerry 10
  • Specifiche tecniche generali non apprezzate da chi è già un utente BlackBerry10 

Il BlackBerry Classic è disponibile presso carrier selezionati, centri commerciali e store online ad un prezzo di circa 450 Euro.

comments powered by Disqus